02 03 04 05 Luglio 2019
Napoli  - Palazzo Reale - dalle 10.00 alle 13:30

FORUM “IL TEATRO PER RAGAZZI IN ITALIA”

Un focus di approfondimento sullo stato del Teatro dedicato ai ragazzi in Italia, in collaborazione con ARTI (Associazione delle Reti Teatrali Italiane) che svilupperà due tematiche centrali su cui dibattere con tutti i comparti di settore: l’importanza strategica del Teatro Ragazzi per la crescita culturale dei territori, non solo per la creazione di nuovo pubblico ma soprattutto per la valenza sociale che ha la partecipazione attiva al teatro comporta nelle giovani generazioni; le risorse e l’attenzione che MIBAC e MIUR, Regioni e Enti Territoriali dedicano a questo settore in relazione allo sviluppo della filiera.

Napoli  - Teatro Nuovo - ore 10.30
Granteatrino

PULCILELE… OMAGGIO A EMANUELE LUZZATI

opera comico-musicale per burattini su musiche di Gioacchino Rossini
di Paolo Comentale
regia Paolo Comentale
con Paolo Comentale e Giacomo Dimase
burattini e oggetti di scena Natale Panaro
scene Bruno Soriato

età 6 -10 anni
durata 50 minuti

Lo spettacolo è una originale operina comico-musicale sostenuta dalle inconfondibili musiche di Gioacchino Rossini. Pulcinella compie un coloratissimo viaggio tra gatti canterini, Paladini e Mori, Principesse rapite, Gani traditori. E poi ancora fughe, parapiglia, inseguimenti, magiche sparizioni e sonorissime bastonate. L’anima dello spettacolo ha un grande debito di riconoscenza dalla visione sempre nuova, sempre emozionante del pluripremiato cartone animato Pulcinella di Gianini e Luzzati con la musica da Il Turco in Italia di Gioacchino Rossini. Le avventure tragicomiche del nostro folletto-eroe Pulcinella, immerso in un mondo coloratissimo e a tratti pauroso, sono tanta parte delle nostre umane avventure.
Nel finale, remando dolcemente su di una ridicola barchetta colorata, vedremo scomparire il piccolo Pulcinella dal naso adunco e dalla voce chioccia in un mare profondo.
Scompare per un attimo Pulcinella, ma resta vivo il ricordo di un grande artista, Emanuele Luzzati, e, tra le sue mille creazioni, quella per noi più originale e poetica.

Napoli  - Teatro Nuovo - ore 17.00
Ass. cult. Tra il Dire e il Fare / La luna nel letto

CAPPUCCETTO ROSSO

drammaturgia, regia, scene e luci Michelangelo Campanale
con Claudia Cavalli, Erica Di Carlo, Francesco Lacatena, Marco Curci, Roberto Vitelli
coreografie Vito Cassano
costumi Maria Pascale
assistente alla regia Annarita De Michele
video Leandro Summo

età da 6 anni
durata 50 minuti

Un lupo si prepara a cacciare. Qualsiasi animale del bosco, può andar bene; l’importante è placare la fame. Ma la sua preda preferita è Cappuccetto Rosso. Come in un sogno ricorrente o in una visione, cura ogni dettaglio della sua cattura: un sentiero di fiori meravigliosi è l’inganno perfetto. Questo però gli costerà la vita. Così è scritto, da sempre. In questo show che chiamiamo vita, egli non è soltanto un lupo, ma IL LUPO, che non vince… ma non muore mai. Michelangelo Campanale dirige un gruppo di danzatori-acrobati affrontando la più popolare tra le fiabe: Cappuccetto Rosso. Le relazioni tra i personaggi e la dinamica della storia si rivelano sulla scena attraverso il corpo, il linguaggio non parlato, ispirato all’immaginario dei cartoni animati di inizio ‘900; le luci, i costumi e le scene si compongono in una danza di simboli, citazioni pittoriche (Goya, Turner, Bosch, Leonardo da Vinci), che ridisegnano la fiaba con la semplicità di ciò che vive da sempre e per sempre.

Napoli  - Palazzo Reale – Cortile delle Carrozze - ore 21.00
Ass. Cult. Inti

ZANNA BIANCA
della natura selvaggia

di Francesco Niccolini
liberamente ispirato ai romanzi e alla vita avventurosa di Jack London
regia Francesco Niccolini e Luigi D’Elia
con Luigi D’Elia
lupi e scene Luigi D’Elia
distribuzione Francesca Vetrano
con il sostegno della Residenza artistica di Novoli

età 8 - 14 anni
durata 60 minuti

Nel grande Nord, al centro di un silenzio bianco e sconfinato, una lupa ha trovato la tana migliore dove far nascere i suoi cuccioli. Tra questi un batuffolo di pelo che presto diventerà il lupo più famoso di tutti i tempi: Zanna Bianca. Luigi D’Elia e Francesco Niccolini tornano nel luogo che amano di più, la grande foresta e questa volta rinunciano agli esseri umani e alle loro parole, per incontrare chi della foresta fa parte come le sue ombre, il muschio, l’ossigeno: i lupi. Questo è uno spettacolo che ha gli occhi di un lupo, da quando cucciolo per la prima volta scopre il mondo fuori dalla tana a quando fa esperienza della vita, della morte, della notte, dell’uomo, fino all’incontro più strano e misterioso: un ululato sconosciuto, nella notte. E da lì non si torna più indietro. Un omaggio selvaggio e passionale che arriva dopo dieci anni di racconto della natura, a Jack London, ai lupi, al Grande Nord e all’antica e ancestrale infanzia del mondo.

Inti è la compagnia che cura e distribuisce la ricerca sul racconto della natura condotta da Luigi D’Elia e Francesco Niccolini. I due autori lavorano insieme dal 2009 quando, senza contributi, senza un teatro e senza nemmeno volerlo, hanno fatto il loro primo spettacolo. Da lì hanno scoperto e continuato a nutrire un modo di fare teatro che li lega nel loro rapporto verso l'arte e verso la terra e che li ha portati a produrre cinque narrazioni premiate tra i migliori lavori del teatro ragazzi italiano.